Casa ecosostenibile architetto Luigi Giancotti


 

CASA BIOSOSTENIBILE

Nel Congresso Internazionale che si terrà a Madrid, il 13 e14 novembre 2008, si discuterà sulla casa biosostenibile sulla base di un obiettivo che, in poche righe, riassume problematiche dell’abitare oggi e affronta le soluzioni che si dovranno cercare nell’ambiente futuro in questo settore.

Si trascrive di seguito il contenuto dell’Obiettivo:

“Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un insieme di cambiamemnti importanti nella natura e nella società. Problemi come la scarsità dell’acqua, l’inquinamento, il riscaldamento globale, il cambio climatico, l’aumento dei residui, la scarsità delle risorse, ecc. che sono ormai direttamente percepibili dal cittadino comune.

Anche il cittadino incomincia a comprendere l’insieme delle conseguenze negative provocate da una società basata sul consumismo e sullo sperpero, che in alcuni casi provocano problemi psicologici ed emozionali, mentre nello stesso tempo, aumentano i prolemi ambientali precedentemente descritti. Così che il cittadino è oggi pienamente cosciente della nostra assoluta dipendenza dalle fonti energetiche non rinnovabili e contaminanti.

La società attuale basata sul consumismo, ha aumentato considerevolmente il livello di vita di molti paesi, di gran lunga superiore alle possibilità economiche di molti cittadini. Per questo motivo alcuni beni come la casa, considerata di vitale importanza , incluso, in molti paesi, un diritto costituzionale, risultano inarrivabili per un sempre più elevato numero di persone.

Senza dubbio la casa è inaccessibile a causa dell’elevato fittizio prezzo che le è attribuito da questa società controllata da monopoli economici che , nello stesso tempo, controllano le decisiono sociali e, ovviamente , politiche.

Per questa ragione, con lo scopo di risolvere tutti i problemi descritti, forse l’unica soluzione possibile sia quella di trasformare la nostra società interiormente. L’attuale crisi economica –finanziaria può darci l’opportunità per effettuare questo cambio necessario.

Dobbiamo essere capaci di proporre nuove idee, che siano capaci di cambiare le strategie commerciali in modo che , nonostante che continui ad essre controllata dagli attori tradizionali, si possa raggiungere una società più razionale e si possa evitare la distruzione ambientale.

Come effetto secondario queste nuove strategie economichee sociali dovrebbero permettere la costruzione di case accessibili, che apportino felicità ai suoi occupanti e che non comportino alcun tipo di impatto ambientale………”

La Alten2008 cosciente di tutti i problemi su accennati nell’obiettivo ha affrontando le problematiche relative e si è trovata a considerare le attuali possibilità di realizzazione di una casa bio sostenibile, tenendo conto degli enormi sviluppi che lo studio e la tecnologia mette a disposizione della società che anche se non conosciute dal tutti i cittadini entrano oramai a far parte

del futuro modo di costruire.

Restano, comunque una serie di compromessi, forse eliminabili nel futuro modo di costruire, che non consentono di utilizzare integralmente solo materiali biocompatibili.

La Ns proposta indica una strada che potrà sicuramente essere migliorata ma visto il compromesso tra costi di costruzione, costi di gestione e tecnologia ci sembra indicato denominarla:

 

CASA BIOSOSTENIBILE TECNOLOGICA

Le caratteristiche che la definiscono sono le seguenti:

a – la struttura, i solai, le pareti e il tamponamento sono in legno

b – L’isolamento termico ed acustico è garantito con materiali biocompatibili

c – Le pareti esterne sono realizzate lasciando spazio ad una circolazione d’aria il cui passaggio viene comandato con un meccanismo estremamente semplice di apertura e chiusura che consente in estate un migliore raffrescamento ed in inverno il mantenimento del calore interno.

d – L’impianto di riscaldamento è previsto a pavimento con l’utilizzo di caldaia a condensazione a bassa temperatura.

e – L’acqua calda sanitaria viene prodotta da pannelli solari e collegata alla caldaia con possibilità di utilizzazione per il riscaldamento.

f – L’elettricità viene fornita da pannelli fotovoltaici che possono avere il collegamento alla dalla rete (scambio sul posto) o ottenere una completa autonomia (stand alone) di produzione.

Nel caso delle batterie di accumulo(stand alone) una nostra indagine sui consumi di un alloggio di due camere e salone impegnano circa tre Kwp.

In questo caso tutto l’impianto (prese, punti luce, cucina economica, frigorifero, ferro da stiro ecc.) potranno funzionare a 12 volt migliorando sia la sicurezza che la durata dell’accumulo.

g – Le acque piovane vengono recuperate filtrate trattate e raccolte in un serbatoio ed utilizzate per usi domestici.(lavatrice, lavastoviglie,ecc.)

h – Le acque grigie vengono recuperate trattate, filtrate ed utilizzate per gli scarichi dei w.c.

i – Le acque nere vengono inviate ad un impianto di fitotraspirazione adeguato alla dimensione della casa e una volta depurate, raccolte in un serbatoio per essere utilizzate per l’innaffiamento

Nella proposta della ns. società la parte ingombrante dei suddettti impianti viene posizionata nella zona sottostante il calpestio del piano terra posizionato a circa 60/80 cm.di altazza dal piano di campagna.

Ad essi si accede attraverso una botola esterna posizionata sulla balconata.

 

Sono ad oggi in corso ricerche di sponsor per relizzare il prototipo e siamo disponibili a collaborazioni.

Gli sponsor attuali sono.

NICOLI LEGNAMI per la struttura e la realizzazione dell’involucro in legno

MAXITALIA per i materiali isolanti

D.S.F. per l’impianto fotovoltaico

 

A conclusione di quanto sopra possiamo dire che aldilà della forma architettonica, in parte vincolata dalle tecnologie, si può ottenere un abitazione con le seguenti caratteristiche:

Costruzione antisismica.

Riduzione del numero delle lavorazioni con conseguente riduzione dei costi.

Uso di materiali biocompatibili.

Riduzione del peso complessivo della costruzione (fondazioni ridotte)

Ottimizzazione degli isolamenti termo-acustici

Ridottissime emissioni di CO2

Eliminazionedell’uso di gas (metano o GPL) se non a titolo di scorta

Ridotto consumo di acqua

Elimnazione del consumo di energia elettrica

Eliminazione dell’imbocco in fogna per lo smaltimento delle acque nere.

Migliore qualità della vita.

 

 

 

 

Un pensiero su “Casa ecosostenibile architetto Luigi Giancotti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...